Branded Content…lately

Che succede nel mondo del branded content in giro per il mondo? Abbiamo raccolto alcune succose news che raccontano gli sviluppi più interessanti a proposito di branded entertainment, provenienti da settori diversi. Buona lettura :)

1. Montblanc - "100 Years of meisterstÜck" directed by wes anderson

Quale miglior modo di festeggiare i cento anni dell’iconica Meisterstück se non ingaggiando Wes Anderson per un contenuto d’autore? Un colpo da veri maestri quello messo a segno da Montblanc, storica Maison tedesca nota per la produzione di orologi, gioielli, pelletteria di lusso e naturalmente penneUn viaggio nel mondo del brand, raccontato attraverso gli occhi del celebre regista e del suo stile inconfondibile. Protagonisti del corto, oltre allo stesso Wes Anderson, alcuni attori feticcio del regista, tra cui Jason Schwartzman (The Royal Tennenbaum, Il treno per il Darjeliing, Rushmore…) e Rupert Friend (Asteroid City, La meravigliosa storia di Henry Sugar).

La storia si svolge in una fittizia sede centrale di Montblanc sulla cima del Monte Bianco, all’interno della quale i protagonisti raccontano la maison, la sua storia e la creazione più nota. Il tutto ovviamente accompagnato da un’estetica visiva curata al dettaglio, uno storytelling eccentrico e un delicato umorismo. 

Come afferma Vincent Montalescot, Chief Marketing and Merchandising Officer di Montblanc: «Per 100 anni, la Meisterstück ha catturato milioni di storie per mano di autori, creativi e amanti della scrittura. Era giunto il momento di trasformare quest’icona nella vera protagonista, ma volevamo farlo in un modo completamente inaspettato e sorprendente. Per questo abbiamo invitato Wes Anderson, uno dei più grandi narratori del nostro tempo, a raccontare il mondo Montblanc dalla sua prospettiva unica, attraverso il suo storytelling inimitabile e la sua inconfondibile identità visiva. Si tratta senz’altro di un modo di presentarsi molto diverso per la nostra maison, e siamo entusiasti di farci riscoprire dal mondo sotto una nuova luce».

I vari prodotti che compaiono all’interno del corto sono disponibili in un’apposita area del sito, la Wes Anderson Selection.

La campagna è stata lanciata con un’esclusiva cerimonia al Paramour Estate di Los Angeles a cui hanno presenziato diverse celebrità e volti noti dell’universo Anderson.

L’anniversario della propria attività o di un prodotto di punta è l’occasione ideale per realizzare un branded content con cui deliziare e gratificare il pubblico; scopri come!

2. "the shitthropocene" by patagonia

Patagonia è uno dei brand pionieri nell’ambito del branded content, principalmente di taglio documentaristico su tematiche ambientali, di sostenibilità e critica al modello di consumismo odierno. Il nuovo film ‘The Shitthropocene. Welcome to the Age of Cheap Crap’ conferma questa tendenza con un reportage che segue le origini della mancanza di controllo degli impulsi e del modo in cui il nostro sistema nervoso centrale è stato plasmato dal sistema capitalista. Il documentario riflette poi sulle possibili soluzioni a questo dilagante problema.

Le iniziative di Patagonia sono uno valido esempio di come creare branded content e brand edu-tainment contribuisca in modo efficace a trasmettere i valori del brand, con un prodotto perfettamente fruibile.

3. s'entraîner à bien manger con carrefour

Il 2024 è l’anno delle Olimpiadi a Parigi e i prossimi mesi si preannunciano come un pullulare di iniziative marketing da parte dei moltissimi brand sponsor. 

La scorsa primavera è uscita “S’entraîner à bien manger una web-serie in sei episodi realizzata da Carrefour con France TV Publicité. In ogni puntata Agathe Lecaron accoglie gli atleti, che si stanno preparando per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024, “come a casa”, in un’atmosfera intima e accogliente. Qui ci svelano i segreti della loro alimentazione, le loro ricette preferite, i loro ricordi…

Carrefour si fa promotore di valori come la sana alimentazione e l’importanza dell’attività sportiva, sfruttando un mezzo di branded entertainment divertente, che rientra piacevolmente nella quotidianità.

4. “Find your inner finn” master in happiness by visit finland

Esiste la felicità? Per i finlandesi pare proprio di sì, tanto da essersi guadagnati il titolo di paese più felice al mondo per la sesta volta consecutiva. L’ente del turismo finlandese, Visit Finland, ha deciso di puntare la strategia di comunicazione su questo traguardo, realizzando una masterclass dedicata proprio alla felicità. L’iniziativa ospiterà 14 viaggiatori internazionali selezionati che trascorreranno quattro giorni nella regione dei laghi finlandesi alla scoperta della felicità. 

La campagna intitolata “Find your Inner Finn – Master in Happiness“, pubblicata in Finlandia nel marzo 2023, è stata creata per il marchio Visit Finland, dall’agenzia pubblicitaria SEK. 

Una campagna assolutamente innovativa che unisce magistralmente digitale ed esperienziale nel settore dell’ospitalità, del turismo e della promozione territoriale.

5. Starbucks diventa producer: nascono gli starbucks studios

Da sempre grandissima supporter di arte e cultura, anche Starbucks scende in campo nella produzione di branded content per i tanti coffee lover che seguono il brand. 

In collaborazione con Sugar23, casa di produzione multimediale, la nota catena di Seattle si è posta l’obiettivo di promuovere la cultura attraverso l’intrattenimento. 

“Lo storytelling è profondamente radicato nelle attività di Starbucks e Starbucks Studios è un’estensione naturale di questi sforzi. Insieme, sfrutteremo il potere della narrazione per favorire le connessioni, ispirare il cambiamento e costruire un senso di comunità più forte“, ha dichiarato Michael Sugar, fondatore e Ceo di Sugar23. Queste parole, che condividiamo pienamente, spiegano perfettamente il potere del branded entertainment, a cui sempre più brand riservano la giusta sensibilità e lasciano intravedere una crescita del settore nei prossimi anni. Chissà con quali contenuti ci delizierà…non vediamo l’ora di scoprirlo!

6. slovenia: vacanze, sport, podcast…e a.i.

Da un po’ di tempo la Slovenia si è imposta come pioniera sul mercato del turismo e del marketing territoriale. Per quest’anno ha studiato una strategia innovativa con tre progetti digital che raccontano i valori del brand e la varietà dell’offerta con l’obiettivo di raggiungere i propri target, sia quelli nuovi che quelli affezionati.

A sport destination

Slovenia e sport è un binomio sempre più indissolubile ed è così che nasce così Slovenia: a sports destination, una piattaforma indispensabile per ogni sportivo che sta pianificando di visitare il paese. Il sito racchiude informazioni utili su impianti sportivi, eventi, ritiri di preparazione e riabilitazione.

La Slovenia ha deciso di consolidare ulteriormente la sua immagine ai valori di sport e benessere e lo fa tramite questo servizio che ha lo scopo di agevolare l’experience fin dal punto di contatto digital, spianando la fase per una solida fidelizzazione.

Sounds Like Slovenia

Con la serie podcast “Sounds Like Slovenia“, disponibile su Spotify, viviamo un viaggio sonoro a puntate alla scoperta della vita quotidiana del Paese. Dal lavoro dell’agricoltore allo scroscio della Ljubljanica, dai cori dei tifosi dello stadio di Lubiana alle ciaspole che affondano sulla neve di Komna: i suoni ci raccontano il paese attraverso attività, luoghi unici ed eccellenze.

Una strategia che punta al coinvolgimento emotivo, che incuriosisce e stimola dei target consapevoli, curiosi, che non si fermano alle apparenze.

Slovenia.info incontra l’A.I.

Per rendere la user experience del portale slovenia.info ancora più ottimale, è stato implementato con l’inserimento di Alma, un’intelligenza artificiale che funziona in modo simile a Chat GPT. Le informazioni a cui attinge provengono da un database verificato e costantemente aggiornato, affinché gli utenti trovino sempre informazioni corrette.

L’inserimento di branded content nelle strategie di marketing sta aumentando, così come la consapevolezza che è necessario stabilire un legame sempre più solido con i propri pubblici. In questo articolo abbiamo visto come brand di diversa natura, dal luxury al marketing territoriale, passando per grandi multinazionali, hanno prodotto contenuti diversi tra loro ma con l’obiettivo comune di intrattenere, spesso regalando un’esperienza diversa al proprio pubblico.